Campi d'applicazione > Scuole e Conservatori

scuola di musicaSpesso gli ambienti delle scuole di musica non sono stati pensati per “fare musica”, ma sono stati adibiti in un secondo momento a tale scopo.

Generalmente al loro interno si ha un valore troppo alto del tempo di riverbero, il che provoca un eccessivo rimbombo: risulta quindi faticoso mantenere la concentrazione nel caso di lezioni frontali; l’ascolto è falsato e qualsiasi attività di gruppo risulta ingestibile.

Capita anche di trovarsi nel caso opposto: stanze con la cosiddetta acustica “sorda”, in cui il tempo di riverbero è troppo basso per attività musicali; i suoni risultano slegati e si perdono alcune frequenze.

In entrambi i casi i set ResAcustica consentono di condizionare l’acustica in modo da creare un clima sonoro confortevole per le attività sia di gruppo che individuali.

scuola di musicaIl vantaggio della doppia faccia di controllo dei correttori ResAcustica è quello di modificare in tempo reale l’acustica della stanza a seconda del tipo di attività che in quel momento viene svolta: basta… girare i pannelli.

Gli interventi di correzione acustica non sono invasivi.

Grazie agli accessori, i pannelli correttori offrono diverse soluzioni di posizionamento: a parete come fossero dei “quadri”; tipo separè senza forare le pareti; se necessario, è possibile posizionarli anche a soffitto.

A richiesta i pannelli possono essere personalizzati, ad esempio con la stampa del logo della scuola o con foto a scelta.

scuola di musicaIl set di pannelli, infine, può essere completato con le bass-trap, che controllano le frequenze in esubero sotto i 200 Hz, equilibrando la risposta della stanza.
Il risultato finale è un’acustica naturale sia per chi suona, che per chi ascolta.

 

 

 

 

 

Privacy | Contatti | Mappa Sito B-BEng s.r.l. | P.IVA 01486350554 Powered by Anthrophouse